Prevenzione Osteoartrosi

PREVENZIONE DELL'OSTEOARTROSI ARTICOLARE

PAGHI SOLO LA VISITA. IL CHECK-UP ARTICOLARE LO OFFRIAMO NOI. 

Monitorare lo stato di salute delle articolazioni è importante e contribuisce a mantenere il tuo cane in condizioni di benessere. Per aiutarti e guidarti nella prevenzione ti offriamo la possibilità di effettuare un check-up completo delle articolazioni, impostare un programma di prevenzione annuale, pagando solo la visita. Prenota!

Vuoi sapere cos'è l'osteoartrosi? Clicca qui

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

5-10-2018
Artrosi e dolore articolare

Cosa sono i problemi di mobilità?

‘Problemi di mobilità’ è un’espressione generica che si riferisce alle alterazioni delle articolazioni

causate dalla normale o anormale usura. Tali alterazioni si manifestano quando la cartilagine si

deteriora più rapidamente di quanto si rigeneri.

La cartilagine è il cuscinetto protettivo delle ossa. Quando si deteriora, le articolazioni si

irrigidiscono, la mobilità diminuisce e, progressivamente, si sviluppano dolore e difficoltà di

movimento.

Sebbene i problemi di mobilità non siano curabili, è possibile ridurre la rigidità e rallentare la

progressione della patologia attraverso un’alimentazione speci ca. Intervenire il prima possibile è

fondamentale; in caso contrario la cartilagine continua a deteriorarsi e, nei casi più gravi, potrebbe

essere necessario intervenire chirurgicamente.

Riconoscere i segni dei problemi di mobilità

I problemi di mobilità possono avere gravi effetti sul benessere degli animali. Nei cani con

problemi di mobilità si nota immediatamente una maggiore difficoltà ad alzarsi, rigidità e riluttanza

a camminare e a correre.

I gatti invece riescono a mascherare il disagio più a lungo e potrebbero semplicemente diventare

meno attivi, riposare di più o saltare solamente da altezze ridotte.

Segni dei problemi di mobilità nei gatti

• Il gatto è meno attivo del solito

• Si apparta frequentemente

• È riluttante a saltare dalle o sulle superfici

• Utilizza la lettiera con minore regolarità

• Cammina rigidamente e può persino zoppicare

Segni dei problemi di mobilità nei cani

• Il cane è irrigidito, specialmente dopo il riposo

• Esita a salire e scendere le scale

• Si attarda o si stanca facilmente durante le passeggiate

• Preferisce sdraiarsi piuttosto che stare seduto o in piedi

• Si lamenta o ringhia se toccato sulle articolazioni

Quali sono le cause dei problemi di mobilità?

I fattori che contribuiscono sono:

Età

Con l’avanzare dell’età, la cartilagine articolare va incontro ad un deterioramento progressivo.

Sebbene i problemi di mobilità siano più frequenti nei cani e nei gatti anziani, anche gli animali

giovani possono soffrirne.

Razza

Alcune razze sono più predisposte a sviluppare problemi di mobilità. Nei cani quelle più “a rischio”

sono il Labrador Retriever, il Golden Retriever, il Pastore Tedesco e il Rottweiler. Nei gatti invece

tra le razze “a rischio” ci sono l’Himalayano, il Persiano e il Siamese.

Sovrappeso

Il sovrappeso causa uno sforzo eccessivo delle articolazioni e della cartilagine e aumenta il rischio

di problemi articolari.

Possibili cause

Difetti congeniti o ereditari

Alcune razze possono presentare patologie congenite o ereditarie che le rendono più predisposte

a sviluppare problemi di mobilità in futuro.

Incidenti o traumi

I traumi alla cartilagine possono causare nel tempo problemi di mobilità e incidere negativamente

sulla stessa.

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

4-10-2018
PAGA A RATE I PIANI DI ASSISTENZA ANNUALE

PROTEGGI LA TUA FAMIGLIA. PREVENIRE CONVIENE

DA OGGI PUOI ACQUISTARE UN PIANO DI ASSISTENZA E PREVENZIONE ANNUALE PAGANDOLO COMONDAMENTE A RATE. 

Grazie alla partnership con Soisy è possibile rateizzare le spese veterinarie in comode rate. Quante? Lo decidi tu. Puoi farlo comodamente da casa.

1- apri il link : Pagamento a rate Soisy

2- scegli l'importo da rateizzare

3- inserisci i tuoi dati 

4- fatti un selfie con il documento di identità 

5- Attendi l'approvazione

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

1-10-2018
I problemi della pelle

I PROBLEMI DELLA PELLE

 

Quando si affronta l'argomento dei comuni problemi della pelle negli animali domestici, si consideri che la causa dei problemi può essere eccezionalmente complessa. Se il tuo animale domestico soffre di prurito, di solito causato da allergie, consulta il veterinario locale. Una volta che il tuo animale domestico è stato esaminato, il  veterinario ti aiuterà a determinare la causa e ti consiglierà il miglior piano di trattamento per le particolari condizioni della pelle.

 

Le seguenti linee guida offrono una panoramica generale di questo argomento per aiutarti a riconoscere e determinare potenziali cause di anomalie cutanee nel tuo animale domestico. Le condizioni della pelle di molti animali rientrano in una delle seguenti tre categorie.

 

Parassitaria

Parassiti esterni, come pulci, pidocchi o acari, possono portare a gravi disagi negli animali domestici, manifestati da prurito, tendenza a morsicarsi  e sviluppo di un'eruzione cutanea. Utilizzare antiparassitari mensilmente come raccomandato dal veterinario ed esaminare attentamente la pelle e il pelo del vostro animale domestico dopo essere stati all'aperto. Se avete domande su come identificare un parassita esterno o se ne trovate uno sul vostro animale, contattate immediatamente il vostro veterinario.

 

Nutrizionale

I problemi della pelle derivanti da problemi nutrizionali sono generalmente causati da allergie alimentari o carenze nutrizionali. I sintomi correlati alla nutrizione possono includere perdita di peli  a chiazze, eccessiva forfora, prurito o l'aspetto di un mantello opaco e non lucido. Se il vostro animale domestico presenta questi sintomi, il vostro veterinario dovrebbe esaminarlo per determinare la diagnosi e il piano di trattamento appropriato, che può includere l'integrazione di supplementi di acidi grassi o un cambiamento dietetico più coinvolto.

 

Ambientale

Gli allergeni ambientali, come acari della polvere e pollini, spesso provocano una condizione pruriginosa nota come dermatite atopica. Questa condizione, che può iniziare come un problema stagionale, spesso progredisce fino a un anno in cui gli animali invecchiano. Gli animali con dermatite atopica sono anche inclini a sviluppare infezioni batteriche e di lievito della pelle e delle orecchie. Esistono diverse forme di trattamento per aiutare il vostro animale  nel caso venisse diagnosticata una dermatite atopica da un veterinario.

 

L'atopia e le malattie allergiche cutanee legate all'alimentazione sono causate da reazioni a "allergeni" inalati, ingeriti o assorbiti (polline, spore di muffe, polvere, acari della polvere, cibo, ecc.). Questo è simile alla "febbre da fieno" negli umani. Tuttavia, al posto dei segni sinusali e nasali negli esseri umani, gli animali domestici possono manifestare la malattia come irritazione della pelle che può includere l'intera superficie della pelle e i canali uditivi.

 

Quali sono i sintomi di Atopia?

Gli animali allergici possono graffiarsi e mordersi costantemente la pelle. Alcuni possono masticare o leccarsi finché non si formano le ferite. Altri segni includono:

 

Sfregamento

Rossore della pelle (specialmente sul viso e sui piedi)

Eccessivo leccamento del piede, masticazione cutanea o graffi

Infezioni orali o infiammazioni

La perdita di peli

Pelle ispessita o scura sotto le ascelle, sull'addome o attorno all'ano

Cattivo odore alle orecchie o alla pelle

Infezioni batteriche o di lievito

Diagnosi e terapia per l'atopia

Il veterinario può spesso diagnosticare questi tipi di allergie con una combinazione di sintomi, risultati dell'esame, anamnesi e risposta al trattamento. I test allergologici specializzati di solito rivelano cosa sta causando la reazione. Questo può essere utile nel trattamento e nella riduzione del ripetersi dei focolai.

 

Una volta diagnosticata, il trattamento può includere numerosi farmaci, speciali trattamenti per la pelle e trattamenti cutanei topici per ridurre i sintomi e il disagio.

 

La malattia allergica della pelle può essere difficile e frustrante da trattare. Per alcuni animali domestici, diventa un problema ricorrente che richiede un'accurata assistenza domiciliare e la conformità con tutte le istruzioni veterinarie per il sollievo dei sintomi. Quanto prima le allergie vengono diagnosticate e trattate, tanto più è probabile che l'animale risponderà al trattamento.

 

Suggerimenti per la post-trattamento e la prevenzione

Utilizzare tutti i farmaci come prescritto dal veterinario.

Il controllo assoluto dei parassiti delle pulci e della pelle è essenziale. Il veterinario può raccomandare prodotti sicuri ed efficaci.

Se è stata consigliata una dieta speciale per il tuo animale domestico, non offrire QUALSIASI altro cibo per animali domestici, leccornie, cibo da tavola, integratori alimentari o farmaci aromatizzati. Anche piccole quantità di un altro cibo possono portare a una ricorrenza dei sintomi clinici. Se stai usando la prevenzione della filaria orale, controlla con il tuo veterinario perchè molti di questi contengono aromi di carne - il veterinario può raccomandare opzioni alternative per la prevenzione della filariosi.

Pulire regolarmente l'orecchio con un apposito pulitore per orecchie approvato dal veterinario può essere utile, specialmente dopo il bagno o la balneazione.

Monitora la pelle e le orecchie del tuo animale domestico per eventuali problemi. I segni più comuni di infezione sono graffi, scuotimento della testa, arrossamento e odore cattivo della pelle.

Prenota una visita o un consulto veterinario

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

29-9-2018
Kit di Primo Soccorso

Hai un kit di pronto soccorso per il tuo animale domestico?

 

Molti animali domestici viaggiano quasi ovunque con i loro proprietari. Ora più che mai sono soliti  fare escursioni, campeggiare e cacciare. Questi animali domestici sono a volte ore di distanza dalle cure veterinarie. Un kit di pronto soccorso può aiutare a trattare il tuo animale prima di farlo visitare da un veterinario.

 

Molti infortuni e situazioni di emergenza possono verificarsi anche in luoghi che il tuo cane frequenta ogni giorno, come il cortile, i parchi per cani e le strade trafficate su cui viviamo.

 

Prepariamo il kit di primo soccorso per i nostri amici pelosi.

Ecco le cose che dovresti avere in un kit di primo soccorso per il tuo animale domestico. Queste potrebbero essere cose che hai già nel tuo kit di primo soccorso personale.

 

• Numero di telefono del veterinario e del pronto soccorso. Queste sono le cose più importanti da tenere a portata di mano. Il tuo veterinario può aiutarti e consigliarti qualsiasi trattamento di cui potrebbe aver bisogno il tuo animale domestico. Contatta la clinica e fai sapere che stai arrivando per un'emergenza. Se sanno che stai arrivando, possono essere meglio preparati a trattare il tuo animale domestico una volta arrivato.

 

• Garza arrotolata - può essere usata per avvolgere le ferite o come museruola, se necessario.

 

• Bende antiaderenti, asciugamani o strisce di panno pulito - usate per pulire le ferite e controllare l'emorragia (* non usare bende adesive umane, cioè cerotti sugli animali domestici).

 

• Un bendaggio elastico - può essere usato come involucro per controllare il sanguinamento o stabilizzare una gamba ferita.

 

• Nastro: utilizzato per tenere le bende o gli involucri in posizione.

 

• Forbici: per tagliare le bende alla dimensione corretta.

• Guinzaglio - per trasportare animali domestici se possono camminare. Se non possono camminare, puoi usare un asciugamano grande o una coperta come barella.

 

• Museruola - molti animali domestici possono diventare più aggressivi quando sono spaventati o doloranti. Se necessario, puoi usare garza, corda, cravatta o un piccolo asciugamano.

 

• Latte di magnesia o carbone attivo - per assorbire il veleno. Contattate sempre il veterinario o il centro antiveleni locale prima di curare un animale da compagnia.

 

• Termometro digitale per controllare la temperatura del vostro animale domestico. Non inserirlo nella bocca del tuo animale domestico; la temperatura deve essere presa per via rettale.

 

• Contagocce - per somministrare trattamenti orali o per lavare le ferite.

 

  • Perossido di idrogeno (acqua ossigenata) - può essere usata per indurre il vomito se necessario. È molto importante non procurare il vomito in un animale a meno che non sia ordinato da un veterinario. Molte tossine possono causare danni peggiori se l'animale vomita.

 

  • Cortisone- può essere usato per trattare alcune reazioni allergiche. Non somministrare se non indicato dal veterinario. Il medico può dirti la dose e come somministrarla se necessario.

 

  • Pinzette: possono essere usate per rimuovere corpi estranei da orecchie, naso ecc…

 

Come trattare un animale ferito

Quando ti avvicini a un animale ferito, ricorda che probabilmente è molto spaventato e dolorante. Ciò può causare anche il morso in animali  che solitamente sono più docili. Assicurati di non farti male cercando di aiutare il tuo animale. Il primo soccorso dovrebbe sempre essere seguito da cure veterinarie immediate.

Il primo soccorso non è progettato per sostituire l'assistenza veterinaria; solo per migliorarla e  per dare al tuo animale le migliori possibilità di un recupero completo. Molte lesioni e ingestione di tossine possono diventare gravi o addirittura mortali se non trattate il prima possibile.

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

29-9-2018